UN ARTISTA IN 5 GOCCE: 5 gocce di Cosmo Laera

© Cosmo Laera - Ritratto

© Cosmo Laera – Ritratto

Buongiorno Ragazzi!!! Ho iniziato a scrivere su questo Blog a luglio dell’anno scorso e abbiamo fatto insieme l’autunno e l’inverno, intervistando gli artisti che conoscevo o mi colpivano particolarmente. Abbiamo raggiunto insieme  un bacino di followers che va dai 700 ai 1300. Ringrazio in particolar modo gli artisti che sono stati al gioco, che si sono prestati alle mie domande, a volte anche banali, perché, io credo, una mente originale risponde in maniera originale proprio alle domande più semplici, ed è così che è andata. Grazie soprattutto per la scelta di vita che hanno fatto, per il talento che ci hanno regalato attraverso le loro opere e grazie a voi ovviamente che silenti mi seguite!!! Questa sarà l’ultima intervista di questa stagione…è primavera! C’è il sole! Io ho voglia di preparare qualcosa di nuovo per le stagioni prossime e auguro qualcosa di nuovo anche a tutti voi! Vi abbraccio e  vi saluto con una ricerca attualissima che affonda le proprie radici nel linguaggio fotografico, sono onorata di presentarvi : Cosmo Laera

Alberobello 2012 #1 © Cosmo Laera

Alberobello 2012 #1 © Cosmo Laera

 1) Ciao Cosmo, ci racconti come sei diventato un fotografo?

Continua a leggere

La Critica in Sintesi / con Paolo Manazza

1) Ciao Paolo! Partiamo subito con la prima domanda a bruciapelo: Cosa significa essere giornalista, economo, scrittore e artista allo stesso tempo? Dove  s’incontrano questi  tre stati dell’animo? Si dividono? 

PM: Più che un economo sono un giornalista specializzato nell’economia dell’arte. Ma in verità sono un pittore. Dipingere è il mio orizzonte. La pittura mi permette persino di comprendere il lavoro degli altri. Oltre che respirare. Come diceva de Kooning “la carne è il motivo per cui è stata inventata la pittura a olio”. Ed è vero. Anche se il cielo stellato è il motivo per cui è stata inventata la carne. Matisse lo ha capito per primo. La scrittura mi concede il lusso di pensare. La pittura di amare.

Red Explosion. 2012  oil on canvas 60×80 cm.  (private collection, Italy)

Paolo Manazza – Red Explosion. – 2012- oil on canvas 60×80 cm.
(private collection, Italy)

Continua a leggere

UN’ ARTISTA IN 5 GOCCE: 5 gocce di Ilaria Margutti

Ritratto © Ilaria Margutti

Ritratto © Ilaria Margutti

1) Ilaria, tu sei un’artista che amo molto, mi piace molto la riflessione che fai sul corpo e sulla guarigione attraverso le tue performance…spieghi agli amici del Blog, raccontandoci attraverso il racconto di una tua performance perché questi due temi sono così importanti per te?
IM: Ho sempre creduto molto nel processo evolutivo che un artista compie durante il suo percorso di crescita e di scoperta e ho sempre visto l’arte come una possibilità di conoscenza e soprattutto come un luogo nel quale provarsi e affrontare i propri limiti.

Continua a leggere

UN ARTISTA IN 5 GOCCE: 5 gocce di Giuseppe Veneziano

Miei cari! Oggi vi presento un artista simpaticissimo che vi conquisterà per l’onestà intellettuale e la sua audace sincerità: GIUSEPPE VENEZIANO!

Giuseppe Veneziano  ph © Daniela Cavallo

Giuseppe Veneziano ph © Daniela Cavallo

Ciao Giuseppe! Inizio subito con la prima domanda e visto che ti ritengo un artista di successo

1) Che cos’è per te il successo ?

È il riconoscimento della validità del proprio lavoro. Non conosco nessun artista che non abbia avuto successo. Continua a leggere

…Conoscendo Michael Rotondi

Buongiorno Ragazzi!

Sono felicissima di presentarvi un artista colto che non si prende troppo sul serio, una persona fresca e profonda allo stesso tempo: Michael Rotondi!

Michael Rotondi © foto di Pietro Baroni.

Michael Rotondi © foto di Pietro Baroni.

Ma partiamo subito con l’intervista per conoscerlo meglio:

Ciao Michael, tu sei un artista, un insegnante e un musicista…in che punto s’incontrano queste  tre dimensioni nella tua vita?

Continua a leggere

…Conoscendo Paolo Ceribelli

Paolo Ceribelli e T. ph © Daniela Cavallo 2013

Paolo Ceribelli e T.F. ph © Daniela Cavallo

Ciao Ragazzi ! Oggi vi presento Paolo Ceribelli: un artista onesto e un amico a me caro. È un ragazzo molto schietto ma…eccolo a voi nell’intervista nella quale è intervenuto qualche volta anche Tommi F. che è il suo primo assistente e “grillo parlante”.

Paolo, parli spesso di semplicità, come si traduce questo valore nella tua vita e nell’arte?

PC: È per me l’arte e trovo sia un valore a cui non si può rinunciare.

Bene, cosa auspichi per i giovani artisti italiani?

PC: Auspico a tutti e a nessuno di non essere giovani artisti a 35 anni, del resto siamo il popolo che si stacca dalla “tetta”  della mamma il più tardi possibile. 

Continua a leggere

Un Progetto in tre parole: Progetto Iris | con Martina Cavallarin

Martina Cavallarin

Martina Cavallarin ph © Daniela Cavallo

 

Buongiorno a tutti Ragazzi!

Qualche settimana fa, mi son ritrovata alla Fabbrica del Vapore a seguire una conferenza organizzata dall’associazione d’arte contemporanea scatolabianca, all’interno del Progetto Iris.

Penso-  finalmente qualche progetto che affonda le radici nell’arte contemporanea che viene sostenuto dal Comune di Milano!E allora ho deciso di intervistare la curatrice e promotrice del progetto: Martina Cavallarin.

Continua a leggere

Nuova Stella a 5 punte: Monnalisa Bracchi

Ritratto © Monnalisa Bracchi

Ritratto © Monnalisa Bracchi

Ciao Ragazzi!

Avete passato un Buon Natale?

Bene! Oggi conoscerete Monnalisa, sta finendo i suoi studi di grafica ad Urbino e anche lei ha fatto Brera. Io trovo che non ci sia niente di più commovente al mondo di ascoltare qualcuno che parla della propria passione con entusiasmo, come quando vi raccontano di una ricetta ben riuscita oppure qualche amica vi descrive il suo nuovo fidanzato…a volte capita anche agli artisti, quando parlano della propria arte e, Monnalisa è una di loro, vi sedurrà con il suo amato inchiostro…ma eccola:

Studio 3, © Monnalisa Bracchi

Studio 3, © Monnalisa Bracchi

Continua a leggere

…Conoscendo Madhavananda

Buongiorno Ragazzi!!!

Io ho avuto un’ educazione cattolica, ma non ho nessuno Credo. Detto questo, mi sento comunque una persona con una sua religiosità. In via Valpetrosa a Milano, in una traversa nascosta di Via Torino c’è un ristorante gestito dagli Hare Krishna. Mi ha sempre colpito l’aspetto della cura nella presentazione del cibo, la gentilezza nel servire e il nome del cuoco: Madhavananda. Una volta scoperto che lo chef in questione aveva fatto l’Accademia d’Arte, non potevo non intervistarlo, c’erano tutti gli elementi che cercavo: cura del cibo e tensione verso la bellezza. C’è chi dedica le  poesie o le canzoni alle persone care, io invece dedico quest’intervista alla mia amica Roberta.

Ma conosciamo meglio Madhavananda :

© ph Daniela Cavallo

Lo chef Madhavananda © ph Daniela Cavallo

Continua a leggere

Francesca

Ciao a tutti! Buongiorno!

Dopo Elisa e Chiara, oggi vi presento Francesca.

Francesca ha una linea del corpo e del volto che si ripete in tutta la sua figura, è la linea di un’onda e di un sorriso, possiamo trovare quest’onda tra i suoi capelli e nella sua risata, disegnata  tra il fianco e l’ascella, ripetuta in mezzo alle sue ciglia, per ritrovarla infine ricalcata sul suo mento:

Ritratto Francesca © Daniela Cavallo

Studio per ritratto Fra /onda © Daniela Cavallo

Continua a leggere