Conoscendo Maya Devi…

Buongiorno Amici del Blog!

È un grande piacere per me presentarvi un’artista della vita, una che, parafrasando Carmelo Bene, ha fatto della propria esistenza il suo più grande capolavoro, laureata in Storia dell’Arte, Maestra spirituale, yogini tantrica, danzatrice di danze indiane e ricercatrice di culture antiche. Nata nel mese di aswini (ottobre) nella rigogliosa terra di toscana. Considerato il suo collegamento con l’India, da anni ama definirsi indo-toscana, viaggia in India dal 1996…Ecco a voi uno splendido incontro con una donna straordinaria: Maya Devi

ph© Chiara Asoli

Maya durante una celebrazione

ph © D.Cavallo

D: Anche se è molto difficile definire una persona che è un mulipotenziale, ovvero una persona che sviluppa in maniera approfondita vari talenti, potresti raccontarci la tua formazione?

M: Sarebbe un po’ come cercare di contenere l’Oceano in un bicchiere, però cerchiamo di riassumere brevemente: sono Maya Devi. Ho ricercato in Oriente e soprattutto in India ciò che la società e la mia formazione classica non mi avevano fatto sentire: è dal 1996 che viaggio e soggiorno in India apprendendo lo Yoga, il tantrismo, la tradizione Indù e poi le danze indiane. Io non nasco come maestra tantrica, cosa vuol dire, che io non avrei mai immaginato nella mia vita di arrivare a insegnare questo, sono laureata all’Università di Firenze in Storia dell’Arte e del Costume, ho lavorato molti anni all’estero. Questo lavoro però non è stato un caso perché questa prima parte della mia vita ha permesso a me stessa di esprimere la mia creatività, sono una persona molto creativa, ho come numero il 22, che nella numerologia classica è un numero maestro e costruttore: la creatività ha a che fare con il mio percorso. Un’altra cosa che è stata fondamentale è stato l’incontro con il mio primo maestro spirituale in India, un incontro che è stato casuale, ma non un caso perché in realtà è stato voluto dal destino, nella via spirituale non esiste un caso, esiste solo un cammino che ti si dischiude davanti

FB_IMG_1444648890363-1

© ph Sanjay Khan

D: Puoi spiegare in maniera molto semplice a un pubblico “un po’ più ignorante” che cosa è il tantrismo…perchè c’è tanta confusione a riguardo

M: tantra : tan vuol direespandere” e tra significa “liberare” cioè attraverso questa via spirituale di profondo ascolto cerchiamo per prima cosa di espandere la nostra energia interiore e poi di liberarci. La famosa liberazione spirituale finale nel tantrismo si chiama mocksha .

Il tantrismo ha origini nella valle dell’ Indo circa 7000 anni fa, quindi è importante ricercare questo tipo di antiche radici. Il tantrismo sembra una via antica e così irragiungibile, se vogliamo, ma in realtà è la Via, l’unica via per la liberazione nell’epoca del Kali yuga. Il Kali yuga è l’epoca che stiamo vivendo, un’era oscura, un’era di grande trasformazione.

D: kali yuga vuol dire trasformazione?

Continua a leggere

Un progetto in 3 parole/ Femminile, plurale/ con Alessandra Redaelli

Ciao Alessandra!

Partiamo subito con le domande sul tuo nuovo progetto! Ecco la prima:

 1) Spiegheresti agli amici del blog cosa ti ha spinto a promuovere questo progetto sul femminile e che cos’è brevemente?

A.R: Voglio dimostrare che le artiste italiane, oggi, hanno tanto da dire proprio in quanto donne, e riescono a farlo con grinta e determinazione, senza concessioni agli stereotipi di genere e tuttavia con un linguaggio tutto loro, autenticamente femminile. Troppo spesso quando ci si trova a gestire una mostra “al femminile” (e lo stesso si può dire con tutto ciò che viene definito per genere) esiste un forte rischio di cadere nell’ovvio, nelle “quote rosa”, in una sorta di autoghettizzazione.

Alessandra Redaelli

Alessandra Redaelli ph © (post-produzione © Daniela Cavallo)

Continua a leggere

Terra

Vi Auguro Buon Week end con una fotografia del 2008!  L’ho scattata ad Ostuni, mio paese natio. Una  leggera post-produzione, data dall’accostamento di due diversi fotogrammi e momenti cerca di raccontare la mia idea di Terra, Sud e mondo femminile che avevo in quel periodo. Mi piacerebbe rifare un lavoro del genere oggi, a Milano, dove…secondo voi?

Un bacio!

Daniela

Terra © Daniela Cavallo

Terra © Daniela Cavallo, 2008

Cosa ne pensate?

A lunedì!

ps: I numeri ci sono! Vi Ringrazio!!! Nessuno mi ha ancora mandato una sua foto-tessera da elaborare digitalmente? Dai non fate i timidi!

Vi lascio anche la mia mail: cavallo.daniela17@libero.it !

Continua a leggere

Nuovo progetto: Mothers

Buongiorno a tutti!

Oggi vi racconto di una  mostra che farò prossimamente. È una ricerca sul femminile che accoglie: sono ritratti di donna. Le donne fotografate sono persone per cui provo un affetto e un trasporto corrisposto. Alcune donne ritratte non sono ancora madri, ma in realtà lo sono tutte “in qualità psichica”: è questa per me la bellezza. Hanno un’ età varia e la cosa che le contraddistingue è una spiccata sensibilità. Vi posto qualcosa di questa indagine e vi aggiorno ogni mercoledì con un frame dello studio preparatorio su ogni volto! Fatemi conoscere il vostro pensiero a riguardo…Ci tengo!

Continua a leggere