…Conoscendo Paolo Ceribelli

Paolo Ceribelli e T. ph © Daniela Cavallo 2013

Paolo Ceribelli e T.F. ph © Daniela Cavallo

Ciao Ragazzi ! Oggi vi presento Paolo Ceribelli: un artista onesto e un amico a me caro. È un ragazzo molto schietto ma…eccolo a voi nell’intervista nella quale è intervenuto qualche volta anche Tommi F. che è il suo primo assistente e “grillo parlante”.

Paolo, parli spesso di semplicità, come si traduce questo valore nella tua vita e nell’arte?

PC: È per me l’arte e trovo sia un valore a cui non si può rinunciare.

Bene, cosa auspichi per i giovani artisti italiani?

PC: Auspico a tutti e a nessuno di non essere giovani artisti a 35 anni, del resto siamo il popolo che si stacca dalla “tetta”  della mamma il più tardi possibile. 

Eh..eh, Hai ragione! Qual è il tuo piatto preferito?

PC: Solo uno? Se proprio devo sceglierne uno te lo dirò magari nella prossima intervista!

IMG_2420y

Embrodery, cm 200 x 200, tecnica mista, 2013 

Cosa rispondi a chi ti dice che hai copiato Corrado Bonomi?

PC: È un po’ come sostenere che la seconda persona che ha usato il colore in Arte ha  copiato la prima, comunque anche Valerie Leonard, David Cole, Joe Black, Mona Hatoum …

TF: (ma David Cole non è l’attaccante del Manchester United?)

PC: …e molti altri  che hanno utilizzato i soldatini come me.

Ceribelli's Studio

“Ceribelli’s Studio” ph © Daniela Cavallo

Mi definiresti in generale i galleristi?

TF: …Ahia!

PC: Persone da coccolare e di cui servirsi, in alcuni casi anche piacevolmente aggiungerei.

foto 3

particolare dall’opera: Tutto Torna

 

IMG_2363y

particolare dall’opera: Embrodery

Che cos’è per te  il mercato dell’arte?

PC: Il mercato dell’arte è come il mercato della frutta (bancarelle di fatto). Ha delle regole ben precise e particolarmente selettive in questo periodo. Credo sia un degno strumento di valutazione perché è fatto dalle persone. È anche vero  che le persone possono essere influenzate dagli interessi e da altre cose. Io credo molto nella selezione naturale, che non è fatta semplicemente dal mercato :“o glia fai o non glia fai” è appunto: naturale. Mi disturba dover constatare questa cosa, ma mi ritengo abbastanza onesto per dirti che così è. È anche un periodo di grande cambiamento, perché la profonda crisi fa sì che molte dinamiche  stiano cambiando ancor di più e anche tutti i poteri forti del mercato, tutte le lobby e quantaltro sono, così come gli artisti, sotto l’occhio della selezione naturale. Perché sta cambiando qualcosa, no?

foto 1

Tutto Torna, cm 100 x 100, tecnica mista, 2013

Credo proprio di si! C’è qualcuno che vorresti ringraziare?

PC: Voglio ringraziare L., G. e stranamente anche due galleristi G. e W.

E io ringrazio te Paolo per la sferzata di lucida grinta che ci hai dato con le tue parole, qui c’è da lottare ragazzi!!! E noi glia faremo!


Per chi volesse maggiori informazioni su Paolo, eccovi il suo sito:

www.paoloceribelli.com

A venerdì prossimo con un altro splendido artista

Un bacio!

Scrivetemi cosa ne pensate!

Daniela

ps: Grazie anche a T.F.!

 

Tutti i diritti riservati / All Rights Reserved : ph © Daniela Cavallo

 

 

 

 

 

 

 

 

Share Button

3 pensieri su “…Conoscendo Paolo Ceribelli

  1. Bello conoscere la spontanea&viva intenzione di chi crea con la consapevolezza d’avere tra le mani strumenti noti per poesie diverse. Come molti di noi ha/abbiamo un peso specifico….da difendere!!… nel marasma contemporaneo delle Gallerie e de mercato dell’arte. La soluzione è ai nostri giorni (secondo me naturalmente)… del navigare a vista e galleggiare dove si può…nel mio caso: dove mi vogliono!! Evviva chi la canta come la vive questa esistenza di vita e dell’arte…un caro abbraccio, mauro.

  2. Pingback: Un progetto in 3 parole/ Femminile, plurale/ con Alessandra Redaelli | Daniela CavalloDaniela Cavallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *